Un «eccesso di offerta», secondo alcuni operatori di mercato, non ha consentito ai prezzi di travi e laminati di mantenere quelle che un mese fa erano le promesse relative a possibili rialzi delle quotazioni che, invece, sono rimaste praticamente invariate.

La sintesi e che «i prezzi delle travi restano ovviamente più alti rispetto a quelli dei laminati, ma la competitività esasperata e la domanda che si mantiene su livelli più bassi della norma, non hanno permesso quel rimbalzo che ci si aspettava».

Unica nota positiva, peraltro con qualche eccezione è rappresentata «dal comportamento degli utilizzatori, che anche in questo periodo difficile hanno mantenuto una regolarità nei pagamenti che ha garantito la tenuta complessiva della filiera».

L’estate, secondo gli operatori ascoltati da siderweb «difficilmente farà registrare delle novità di rilievo sul fronte dei prezzi e per avere qualche indicazione nuova dovremo quasi sicuramente aspettare l’autunno».

 

FONTE: SIDERWEB.COM