In Algeria Bellara Industrial ha annunciato l’avvio del nuovo impianto di produzione di DRI – caldo (HDRI) e freddo (CDRI) – con la potenzialità di 2,5 milioni di tonnellate all’anno, fornito da Midrex Technologies e dal suo partner del consorzio Paul Wurth.

Il nuovo impianto incrementa la dotazione dell’AQS Bellara Steel Complex (nella foto di testa, nata dalla collaborazione tra Algeria e Qatar), che vanta vantava già due EAF melt shop, con una capacità produttiva annua totale di 2,2 milioni di tonnellate; e tre Rolling Mills, con una capacità produttiva annua totale di 2 milioni di tonnellate di barre per cemento armato e vergelle.

La successiva fase di crescita, spiega l’azienda, «sarà dedicata alla produzione di altre tipologie di speciali di acciai utilizzati in molte industrie, portando la capacità produttiva a oltre 4 milioni di tonnellate per anno».

Il direttore generale di AQS Yousef Ahmed Al Muhannadi dice che «oggi possiamo dire che la costruzione del complesso è sostanzialmente completata. L’impianto DRI permette la trasformazione del minerale in un metallo pulito. L’impatto dell’avvio di questo impianto è alto perché ridurrà sistematicamente il costo del prodotto finale in acciaio e consentirà all’azienda per essere altamente competitiva».

L’obiettivo immediato «è quello di concentrarci sul mercato locale, ma la nostra strategia dichiarata sarà quella di penetrare nel mercato internazionale».

 

FONTE: SIDERWEB.COM