News 2012

Nasce il Camuno, moneta complementare della Valcamonica

By 29 Giugno 2012 No Comments

Secondo qualcuno la crisi è solo un mostro da temere, mentre c’è chi invece, in modo costruttivo, trae dalla situazione economica globale stimolo ed ispirazione, come accaduto agli ideatori del Camuno, la moneta complementare a disposizione per le aziende della Valcamonica.
L’ispirazione nasce da una felice intuizione di Francesco Bonomelli, giovane imprenditore camuno che, sulla falsariga del Wir, prima moneta complementare lanciata in Svizzera nel lontano 1934 ed oggi ampiamente diffusa nella Confederazione Elvetica, ha pensato che un’iniziativa di questo tipo potesse avere successo anche nella propria provincia.
Il concetto che sta alla base del sistema è tanto semplice quanto intelligente: dare vita ad un circuito interno (in questo caso le aziende della Valcamonica) nel quale utilizzare una moneta complementare (e non sostitutiva) dell’euro, col vantaggio di affrancarsi dalla cronica penuria di liquidità sul mercato e incentivare gli scambi tra le aziende della valle, creando i presupposti per la crescita sul proprio territorio.
Coinvolgendo Stefano Brangi e Marco Contessi, Bonomelli ha fondato l’Associazione Camuno.net (www.camuno.net) e sta già raccogliendo numerose adesioni;  prova della bontà del progetto è l’attenzione che i media stanno ponendo nei confronti dell’iniziativa, come testimonia l’interessante articolo apparso oggi sul Corriere della Sera e visionabile nel documento allegato.

A. Sabini Fender