Prosegue a marzo il deterioramento del clima di fiducia delle imprese manifatturiere. I dati Istat hanno infatti certificato il quarto calo consecutivo dell’indice, sceso dai 104 punti di novembre agli attuali 100,8.

A pesare è soprattutto il peggioramento nelle attese sugli ordini (-11 punti), che penalizzano anche le attese di produzione, positive solo per 3,5 punti.

La nota positiva è rappresentata dal miglioramento della fiducia nel settore costruzioni, tornata al massimo dell’ultimo quadrimestre a 140,3 punti. In questo caso ad incidere positivamente sono le attese sull’occupazione (+5,6 punti), mentre le attese sugli ordini restano a -20,2, in miglioramento rispetto agli ultimi due mesi.

 

Fonte: siderweb.com 

Leave a Reply