Nonostante il netto rallentamento dell’ultimo trimestre dell’anno, la produzione italiana di acciaio del 2018 resta in crescita rispetto al 2017.
I dati diffusi oggi da Federacciai indicano in un +1,7% la crescita annua dell’output siderurgico nazionale del 2018, con 24,475 milioni di tonnellate prodotte al 31 dicembre, il miglior risultato degli ultimi sei anni.

A preoccupare, però, è il dato di dicembre, che con soli 1,655 milioni di tonnellate ha fatto registrare un -7,4% tendenziale. È il peggior calo da luglio 2015.

Guardando invece ai dati di lunghi e piani, aggiornati a novembre, si può notare come anche i prodotti da forno elettrico abbiano visto rafforzarsi la frenata, con la bilancia che si ferma a 1,138 (-0,9% tendenziale). In 11 mesi la produzione di lunghi è stata d 11,6 milioni di tonnellate (+4,3%).

Netta flessione produttiva anche per i piani, che con 898mila tonnellate segnano il secondo peggior risultato dell’anno dopo quello di agosto, con un -4% rispetto a novembre 2017. Un numero su cui si fanno probabilmente sentire anche i numerosi interventi manutentivi avviati sugli impianti ex Ilva da ArcelorMittal Italia. In 11 mesi la produzione italiana di piani nel 2018 è stata di 10,226 milioni di tonnellate, in calo dell’1,6% sul 2017.

 

 

 

Fonte: siderweb.com

Leave a Reply