Dopo il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti (Usdoc), anche la Commissione per il commercio internazionale (Usitc) ha affermato che «le importazioni di trefoli di filo di acciaio di cemento precompresso (trefolo PC) da Indonesia, Italia, Malesia, Sud Africa, Spagna, Tunisia e Ucraina sono state vendute negli Stati Uniti a prezzi inferiori al valore equo ed hanno causato un grave pregiudizio all’industria statunitense».

La Commissione ha quindi votato a favore dell’imposizione di dazi compensativi che, per l’Italia, potrebbero essere compresi tra il 3,59 ed il 19,26%.

 

FONTE:SIDERWEB.COM