Archivio News

Mercoledì, 30 Gennaio 2019 06:30

Produzione mondiale: Italia fuori dalla top ten - L’Iran supera il Bel Paese nella classifica 2018. L’output globale per la prima volta oltre 1,8 miliardi di tonnellate

Alla fine la produzione di acciaio ha chiuso anche il 2018 in decisa risalita. I dati aggiornati al 31 dicembre di World Steel Association (WSA) hanno certificato una crescita del 4,6%, con la bilancia mondiale che si è fermata a 1,808 miliardi di tonnellate.

Cattive notizie per l’Italia, che esce nuovamente dalla top ten dei maggiori Paesi produttori. L’Iran, grazie ad una crescita annuale del 17,7%, sale a 25 milioni di tonnellate e supera di 500mila tonnellate il risultato italiano, che si ferma a quota 24,5 milioni di tonnellate (+1,7%).

Il podio dei "big" siderurgici non vede variazioni significative: la Cina con un +6,6% sul 2017 consolida il proprio primato con 928 milioni di tonnellate. Medaglia d’argento per l’India con 106,5 milioni di tonnellate (+4,9%). Leggera frenata invece per il Giappone (-0,3%), che però riesce a conservare il terzo gradino del podio con 104,3 milioni di tonnellate. Per gli Stati Uniti, sostenuti dai dazi voluti da Donald Trump, "solo" un +6,2% sul 2017 con un ritorno a 86,7 milioni di tonnellate ed il quarto posto in classifica. Nella top ten colpiscono i cali del 2% della Germania e dello 0,6% della Turchia, rispettivamente al 7° e 8° posto della classifica. Un dato che testimonia le difficoltà dei due Paesi nella seconda parte dell’anno.

Oltre all’Iran, a crescere a doppia cifra tra i maggiori produttori ci sono anche il Vietnam (+23,2%), l’Egitto (+13,6%) e l’Argentina (+11,6%).

Un ultimo dato che salta all’occhio nel report annuale è il -15,4% dell’Austria, anche se in questo caso è legato ad un importante guasto ad uno degli altiforni di voestalpine, che ha bloccato l’impianto per diverse settimane.

Tra le macro aree mondiali, l’Europa ha perso lo 0,3% sul 2017, il Nord America è salito del 4,1%, mentre l’America Latina ha recuperato l'1,3%. L’Asia, infine, è cresciuta del 5,6%.

In termini di percentuali di produzione, la Cina ha eroso un altro 1% al mondo portando la propria quota produttiva al 51,3% del totale. Oltre alla Cina solo gli Stati Uniti sono riusciti a recuperare terreno, in questo caso di solo uno 0,1%; la quota USA del mercato è ora del 4,8%.

 

 

Fonte: siderweb.com

Ultima modifica il Martedì, 29 Gennaio 2019 08:27

Euro Sider Scalo S.p.A.
Via degli Emigranti, 9
25040 Cividate Camuno (Bs) Italia
Tel +39 0364 340206 - Fax +39 0364 340209

Sede legale e amministrativa Via degli Emigranti, n° 9 25040 Cividate Camuno, BRESCIA Cap. Soc. € 2.000.000 i.v. Reg. Imprese Brescia n. 35883 R.E.A di Brescia n.302331 C.F.02887820179 - P.IVA 00701510984

© 2017 Euro Sider Scalo. All Rights Reserved. Designed By Digima