«Il Governo cinese sta spingendo le aziende nazionali ad effettuare acquisizioni all'estero, una pratica che è stata criticata nella dichiarazione del maggio 2016 dai leader del G7. Gli investimenti stranieri sono i benvenuti nell’UE, ma solo in condizioni eque di mercato e senza provocare distorsioni».

Pubblicato in News 2016

Il vertice sulla siderurgia mondiale dello scorso 18 aprile ha già prodotto un primo effetto. L’appuntamento che a visto riunirsi a Bruxelles i rappresentanti dell’acciaio globale ha infatti portato alla creazione di un gruppo internazionale per affrontare il tema dell’overcapacity nell’acciaio a cui aderiscono associazioni e Governi di: Canada, Unione Europea, Giappone, Messico, Repubblica di Corea, Svizzera, Turchia e Stati Uniti.

Pubblicato in News 2016

Un 2016 in linea con il 2015. Questo, in sintesi, il messaggio di fondo contenuto nel report annuale diffuso da Eurofer. Un report che affronta ed approfondisce le tre criticità rimarcate dal presidente e direttore dell’associazione europea Geert va Poelvoorde e Axel Eggert e vale a dire dumping, Mes alla Cina e revisione del sistema ETS.

Pubblicato in News 2016

Anche la rilevazione di Eurofer ha confermato ciò che i dati sui mercarti regionali avevano anticipato. Novembre è stato un mese di svolta per il rottame. In accordo con le quotazioni sul mercato europeo elaborate dall’associazione dei produttori di acciaio, vi è stata, a seconda dei casi, una riduzione della velocità di discesa, una stabilizzazione ed un rimbalzo a seconda della qualità analizzate.

Pubblicato in News 2015

«L’acciaio è riciclabile al 100%. È un materiale permanente ed è proprio questo uno dei concetti alla base dell’economia circolare». Con queste parole il direttore di Eurofer Axel Eggert commenta con soddisfazione la pubblicazione da parte dell’Ue del «Circular Economy Package», documento di indirizzo dedicato all’economia circolare in cui l’acciaio e il suo recupero svolgono un ruolo da protagonisti.

Pubblicato in News 2015
Giovedì, 12 Novembre 2015 00:00

Rottame Ue - A ottobre -39,4% sul 2014

Il detto è «per ogni salita c’è una discesa». Quel che però non è chiaro è se anche per ogni discesa prima o poi arrivi la salita. È un po’ il pensiero che viene osservando i grafici dell’andamento delle quotazioni del rottame europeo diffusi da Eurofer i prezzi medi presi e indicizzati dai listini di Francia, Germania e Italia, mostrano infatti il permanere di una situazione di caduta libera con i listini che registrano ad ottobre una flessione media del 17,3% sul mese precedente e del 39,4% sul medesimo mese del 2014.

Pubblicato in News 2015

Stabilità, lieve crescita e rafforzamento. Questi i termini con i quali, secondo Eurofer, si potrebbe descrivere l’andamento del consumo reale d’acciaio nell’Unione Europea nel primo trimestre del 2015, l’evoluzione per il secondo e le previsioni per la seconda metà dell’anno in corso e il successivo. Discorso analogo per il consumo apparente, anche se con livelli che, secondo l’associazione europea, nel 2016 rimarranno inferiori ai livelli pre – crisi del 25%.

Pubblicato in News 2015

Il Premier cinese Li Keqiang ha visitato quest’oggi il Parlamento europeo di Bruxelles ed è stato accolto dal presidente Martin Schulz. Proprio per Schulz, si è trattato di «un incontro molto utile per le questioni legate alla sicurezza, al clima, al commercio e all'Eurozona» e, riferendosi alle relazioni tra Ue e Cina, iniziate 40 anni fa, c’è «un grande potenziale per il futuro».

Pubblicato in News 2015

Lo slancio positivo di aprile sembra ormai esaurito. L’andamento delle categorie di rottame rilevate da Eurofer sui principali mercati di scambio del vecchio continente, presenta a maggio un rallentamento importante, pur rimanendo comunque ancora in territorio positivo.

Pubblicato in News 2015

Anche nel nuovo aggiornamento di aprile, il report sull'andamento dei settori utilizzatori di acciaio conferma un 2015 con crescita stabile e un 2016 in leggero miglioramento. Le stime secondo Eurofer descrivono per l’anno in corso una risalita del 2,2%, sostanzialmente il medesimo risultato 2014, mentre migliorano le valutazioni sul 2016 che dovrebbe arrivare a un +2,7%. Si conferma anche il trend generale dell’anno, fiacco in partenza, ma con un rafforzamento progressivo nello scorrere dei mesi.

Pubblicato in News 2015

Euro Sider Scalo S.p.A.
Via degli Emigranti, 9
25040 Cividate Camuno (Bs) Italia
Tel +39 0364 340206 - Fax +39 0364 340209

Sede legale e amministrativa Via degli Emigranti, n° 9 25040 Cividate Camuno, BRESCIA Cap. Soc. € 2.000.000 i.v. Reg. Imprese Brescia n. 35883 R.E.A di Brescia n.302331 C.F.02887820179 - P.IVA 00701510984

© 2017 Euro Sider Scalo. All Rights Reserved. Designed By Digima