Venerdì, 13 Giugno 2014 00:00

Brasile - Niente Mondiali senza acciaio

Il legame tra calcio ed acciaio è da sempre stretto, non solo per ragioni di sponsor, ma spesso anche per questioni più “pratiche”. Come già successo in Sudafrica, anche per il Mondiale del Brasile, gli stadi che saranno teatro delle grandi sfide calcistiche vedono un’essenziale presenza dell’acciaio nelle strutture architettoniche.

La World Steel Association ha rimarcato il contributo dato dai suoi associati: ad esempio, ArcelorMittal Brazil ha fornito più della metà dell’acciaio utilizzato in tutte le infrastrutture, dagli stadi, alle stazioni e all’acquario gigante. In particolare, l’80% dei tubolari usati nello stadio Mineirão sono stati prodotti dalla divisione brasiliana del maggior produttore mondiale. Il locale Gerdau ha fornito i profili applicati alle fondamenta degli stati e il tondo per cemento armato dei pilastri di sostegno, sia nel Maracanã Stadium di Rio de Janerio, che nella Corinthian Arena di Sao Paulo, e nel Pantanal Arena di Cuiabá. Sono invece quasi 11 mila le tonnellate di tubi senza saldatura fornite da Vallourec, prodotte nello stabilimento di Belo Horizonte utilizzate per coprire i 13 mila metri quadrati dello stadio Mineirão. Inoltre, ben 4 mila tonnellate si potranno ammirare domani nella partita inaugurale tra i padroni di casa del Brasile e la Croazia che si giocherà nella Corinthians Arena di São Paulo. Per quanto riguarda l’inox, infine, il contributo maggiore è stato dato da Aperam e Usiminas per realizzare i sedili delle nuove strutture sportive.



Fonte: siderweb.com

Ultima modifica il Venerdì, 13 Giugno 2014 06:32

icon80x80

 

appstore

googleplay

windows-badge

Calendario News

« Marzo 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Navigando sul nostro sito, accetti che possiamo utilizzare questi tipi di cookies. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo vedi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.