Giovedì, 10 Gennaio 2013 00:00

Acciaio - 2013 l’anno della sopravvivenza

«Sopravvivenza». Questa la parola scelta dai 19 personaggi intervistati dal Financial Times sul 2013 dell’acciaio mondiale. Un panel ricchissimo che, a fianco di esponenti di settore come Bruno Bolfo e Alexei Mordashov, vede affiancati analisti di JP Morgan, Merrill Lynch, Moody’s e World Steel Dynamics.

Interviste riassunte da un sondaggio basato su tre direttrici principali quali: variazione annuale di produzione mondiale, variazione annua cinese e variazione media dei prezzi,  tutte risultate con aspettative di crescita rispettivamente del +2,9%, +3,5% e +2,3%. Crescita sulla quale però si evidenzia una profonda discrepanza tra le risposte degli «adetti ai lavori» e degli analisti bancari. Gli esponenti del mondo produttivo e del trading, così come gli analisti di settore come Peter Marcus, non si sono praticamente sbilanciati, se non con prospettive addirittura negative sul fronte dei prezzi, rimanendo invece maggiormente agganciati alla media sul fronte delle variazioni produttive previste. Per tutti molta della capacità produttiva presente resterà inutilizzata anche per il 2013, un anno che dovrebbe dare vita ad una “nuova normalità”, fatta di consumi e di produzioni dagli incrementi modesti rispetto a quelli visti nei primi anni 2000.

 

 

Fonte: Siderweb.com

Ultima modifica il Mercoledì, 27 Marzo 2013 13:27

icon80x80

 

appstore

googleplay

windows-badge

Calendario News

« Novembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Navigando sul nostro sito, accetti che possiamo utilizzare questi tipi di cookies. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo vedi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.