Giovedì, 23 Febbraio 2012 14:10

World Steel Association: il 2012 parte in calo, pesa il -13% cinese. Italia in controtendenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

La battuta d’arresto era stata già ampiamente prevista, ora però arriva anche la conferma dai dati. Il 2012 si è aperto con un risultato negativo per la produzione mondiale di acciaio. Dal report mensile pubblicato dalla World Steel Association l’output complessivo di acciaio a gennaio si è fermato a quota 116 milioni di tonnellate. Un dato persino inferiore a quello di dicembre di circa 400 mila tonnellate.

 

L’Italia ha chiuso il mese invece in controtendenza con un +4,6% sul 2011, tra i grandi europei meglio di noi solo la Francia con un +11,2% mentre crollano Germania e Spagna rispettivamente a -8,5% e – 13,1% . Il dato europeo complessivo è del -5,6%, migliore del trend mondiale.

La Cina si assesta ancora attorno ai 52 milioni di tonnellate mensili il che però equivale ad un -13% rispetto ad un anno fa, circa 8 milioni di tonnellate in meno. Il che avvalora le tesi che danno il Dragone in rallentamento dopo alcuni anni di corsa senza sosta. Tuttavia è tutto il comparto asiatico a patire l’avvio del nuovo anno con l’India a -0,7%, il Giappone a -10,6%, Sud Corea a -9,6% e Taiwan a -6,2% per un -11,4% continentale.

In America invece anche gli Stati Uniti sembrano aver ripreso il proprio ritmo di crescita partendo con un ben augurante +5,7%, mentre nella parte sud del continente la locomotiva brasiliana sembra stabile con un +0,6%.

Di seguito due tabelle riassuntive dei dati degli altri Paesi.

 

fonte: siderweb.com

Letto 5053 volte Ultima modifica il Venerdì, 15 Marzo 2013 11:21

icon80x80

 

appstore

googleplay

windows-badge

Calendario News

« Agosto 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Navigando sul nostro sito, accetti che possiamo utilizzare questi tipi di cookies. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo vedi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.