Martedì, 03 Gennaio 2012 00:00

L’Ilva riparte senza certezze sul futuro

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Con l’inizio del nuovo anno è ripresa anche l’attività presso l’acciaieria di Taranto, non senza però dubbi ed incertezze sul futuro.
Purtroppo il calo della domanda di acciaio sul mercato ha già reso necessaria la riduzione dei turni in alcuni reparti, soluzione però non percorribile a lungo. Come riporta infatti lagazzettadelmezzogiorno.it è lo stesso vicepresidente del gruppo, Fabio Riva, a ribadire che il ciclo integrale, per sua stessa natura, può marciare solo a pieno regime. Una minima dose di ottimismo viene dai dati di produzione globali, passati da 5 a 6 milioni di tonnellate annuali; le previsioni per il 2012 in ogni caso non possono certo dirsi rosee.
Nel frattempo il comitato “Taranto Futura” continua la propria battaglia affinché sia indetto un referendum legato alla chiusura parziale o totale dell’Ilva, ed a tal fine, si è rivolto al Presidente della Repubblica con l’obiettivo di imporre al Comune un’accelerazione nelle attività di organizzazione del voto. Anche questi eventi potranno rivelarsi cruciali per dare un futuro o meno allo stabilimento pugliese.


A. Sabini Fender

Letto 4964 volte Ultima modifica il Venerdì, 15 Marzo 2013 11:21

icon80x80

 

appstore

googleplay

windows-badge

Calendario News

« Giugno 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Navigando sul nostro sito, accetti che possiamo utilizzare questi tipi di cookies. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo vedi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.