Lunedì, 07 Febbraio 2011 00:00

Eurofer - Settori utilizzatori di acciaio ancora in ripresa nel 2011 anche se nel 2012 il piede lascerà l’acceleratore

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ancora una prospettiva di crescita per le attività dei settori utilizzatori di acciaio in Europa. In accordo con le previsioni di Eurofer il tasso di crescita per il 2011 dovrebbe assestarsi attorno a un +4,1% sul 2010 mentre nel 2012 la crescita dovrebbe leggermente rallentare, pur restando positiva, con un +3,4% sul 2011.
Per Eurofer a trainare il comparto europeo dovrebbero essere ancora Germania e Svezia mentre le maggiori preoccupazioni riguarderebbero la situazione spagnola. Le note positive dell’outlook 2011-2012 vengono però dal ritorno al segno positivo del settore costruzioni ed alla permanenza su livelli alti sia del comparto meccanico che dei tubi, la cui crescita è rispettivamente prevista del +7,3% e del +6,3% nel 2011.

Costruzioni – Torna la luce nel 2011 per il settore costruzioni. Dopo due anni di buio il settore principale dei lunghi tornerà a medie annuali positive, con una leggera flessione prevista per il secondo trimestre dell’anno. La media dell’anno in corso dovrebbe però mantenersi positiva, attorno al +1,6%, con un maggior spunto nel primo e ultimo trimestre dell’anno. In miglioramento la condizione nel 2012 in cui si attendono prestazioni di recupero superiori al 2%.

 

Ingegneria meccanica – Si attenueranno nel corso del 2011 i risultati record dell’ingegneria meccanica visti dal secondo trimestre 2010. Nel corso del nuovo anno è infatti prevista una progressiva flessione rispetto al +9,3% medio del 2010 con una discesa progressiva sino ad un +7,4% medio del 2011. Il rimbalzo di questo comparto resterà ancora una prerogativa europea secondo Eurofer, con la ripresa ancora trainata dall’export che permetterà un graduale recupero dei margini. Per il 2012 la previsione di un mantenimento ad un +5,2% sul 2011.

Automotive – Per il comparto auto europeo il 2011 si propone come un anno di transizione in cui l’andamento dovrebbe mantenersi sui livelli toccati nella seconda metà del 2010 subito dopo la conclusione degli ecoincentivi statali. Le medie previste parlano di un +5,7% nel 2011 e del +2,7% nel 2012, nel periodo in questione l’export dovrebbe confermarsi sullo stesso trend visto finora soprattutto per i modelli di vetture di lusso.  

Tubi – Un anno d’argento per i tubi. Almeno nelle previsioni, secondo le aspettative dell’associazione europea d’acciaio si nota come la situazione dovrebbe via stabilizzarsi dopo l’impennata registrata nel terzo trimestre 2010 con un risultato record da +18%. Il primo trimestre del nuovo anno dovrebbe invece viaggiare attorno a +9% per poi scendere ad un +4% dell’ultimo trimestre 2011. Le medie indicate fanno però segnare un +6,3% nel 2011 e un +5,3% nel 2012.   

 

Elettrodomestici – Dopo lo scivolone dell’ultimo trimestre 2010 si dovrebbe tornare a crescere in maniera costante. Le previsioni vedono infatti un incremento dell'attività attorno al 4% per i primi trimestri dell’anno, con un’impennata nel finale 2011 fino al +6,1%.

 

************************************

  Rispettando la legge sul diritto d'autore, siamo stati espressamente autorizzati da Siderweb S.p.A. alla pubblicazione di parte dei contenuti del sito www.siderweb.com.

Letto 4822 volte Ultima modifica il Venerdì, 15 Marzo 2013 11:21

icon80x80

 

appstore

googleplay

windows-badge

Calendario News

« Maggio 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Navigando sul nostro sito, accetti che possiamo utilizzare questi tipi di cookies. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo vedi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.