×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 66

Domenica, 10 Maggio 2009 00:00

Corus: A rischio il futuro dell’impianto di Teesside In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
ha dichiarato il gruppo anglo indiano, precisando di aver aperto trattative che «potrebbero portare al "congelamento" del sito britannico».

Questa decisione «è diventata inevitabile a causa del mancato rispetto da parte di quattro compratori internazionali dell’accordo decennale di acquisto di bramme – si legge nel comunicato stampa dell’azienda -, firmato nel 2004 da Marcegaglia, Dongkuk Steel Mills, Duferco Participations Holding e Alvory». Secondo l’intesa i quattro buyer si erano impegnati ad acquisire il 78% dell’output di Teesside per 10 anni al costo di produzione. Questo contratto, secondo Corus, «aveva portato a grandi benefici negli scorsi anni. Ciononostante dal mese scorso il consorzio ha iniziato unilateralmente dei movimenti atti a concludere l’accordo anzitempo, rendendo le operazioni dell’impianto di Teesside non più sostenibili». Per questo motivo «Corus userà tutti i mezzi legali a propria disposizione per assicurarsi il rispetto del contratto». Il presidente di Corus, Kirby Adams, si è detto «estremamente deluso» del comportamento del consorzio di acquisto.



*********************************
Rispettando la legge sul diritto d'autore, siamo stati espressamente autorizzati da Siderweb S.p.A. alla pubblicazione di parte dei contenuti del sito www.siderweb.com.
Letto 6654 volte Ultima modifica il Venerdì, 15 Marzo 2013 11:21

Altro in questa categoria: « Cina Metalli, monete e petrolio »

Euro Sider Scalo S.p.A.
Via degli Emigranti, 9
25040 Cividate Camuno (Bs) Italia
Tel +39 0364 340206 - Fax +39 0364 340209

Sede legale e amministrativa Via degli Emigranti, n° 9 25040 Cividate Camuno, BRESCIA Cap. Soc. € 2.000.000 i.v. Reg. Imprese Brescia n. 35883 R.E.A di Brescia n.302331 C.F.02887820179 - P.IVA 00701510984

© 2017 Euro Sider Scalo. All Rights Reserved. Designed By Digima