Giovedì, 04 Giugno 2009 00:00

Rottame: Il mercato sotto la lente del Bureau of International Recycling In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Usa, Europa e Russia: come sta andando il mercato del rottame? La risposta la dà il BIR, che nei giorni scorsi si è riunito per la World Recycling Convention (Dubai, 25-27 maggio). Per ciò che concerne l’industria europea del riciclo dei rottami in acciaio «è necessaria un’ulteriore riduzione delle scorte nella filiera dell’acciaio prima che si raggiunga il bilanciamento tra domanda ed offerta – ha detto Tom Bird, presidente di EFR (European Ferrous Recovery and Recycling Federation) -. La raccolta nei Paesi membri dell’Unione Europea rimane relativamente robusta ma i forti cali degli ordini hanno drammaticamente ridotto i margini soprattutto nel frantumato». Per ciò che concerne gli Stati Uniti «le acciaierie stanno operando al 43% della capacità – ha spiegato Blake Kelley (Sims Metal Mangement) -. Ciononostante i prezzi sono rimasti alti, probabilmente a causa della riduzione dell’offerta e del grande flusso di esportazioni». In Russia, infine, la raccolta del rottame dovrebbe rimanere circa ad un terzo del livello del 2008.
Passando dal particolare al globale, Kelley si aspetta che nel 2009 il consumo apparente di rottame scenderà di 107 milioni di tonnellate rispetto al livello del 2008.

*********************************
Rispettando la legge sul diritto d'autore, siamo stati espressamente autorizzati da Siderweb S.p.A. alla pubblicazione di parte dei contenuti del sito www.siderweb.com.
Letto 5115 volte Ultima modifica il Venerdì, 15 Marzo 2013 11:21
ESS

icon80x80

 

appstore

googleplay

windows-badge

Calendario News

« Marzo 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Navigando sul nostro sito, accetti che possiamo utilizzare questi tipi di cookies. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo vedi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.