Venerdì, 05 Settembre 2008 00:00

Commerciale Siderurgica Bresciana: bilancio ok con una "new entry"

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il 2007 è stato un anno a tinte chiare per CSB, il gruppo presieduto da Mario D’Aprile ed attivo nel settore della grande distribuzione di acciaio. La società di Torbole Casaglia (Bs) ha messo in cassaforte un utile netto di 2,18 milioni di euro, in calo rispetto ai 3,308 del 2006, ma con un ricavi in decisa ascesa: 154,6 milioni contro i precedenti 141,5. L’aumento del volume d’affari –trova ragione nella crescita dei prezzi medi di vendita, mentre le quantità collocate sul mercato complessivamente sono diminuite nonostante le buone performance oltre confine.

La Commerciale Siderurgica Bresciana, la capogruppo, controlla interamente sia la Nuova Corbellini sia la Centro Siderurgico Bresciano. Inoltre, è collegata alla Commerciale Siderurgica del Sud S.p.a, società operativa dal primo gennaio 2008 ma nata nel mese di luglio 2007 con una partecipazione di riferimento (il gruppo bresciano detiene il 40% del capitale)  con i soci F.lli Canessa (gruppo Magnetto) e famiglia Strumolo. Per la “new entry” «si può ipotizzare in via precauzionale di arrivare certamente a superare le 1.000 ton/mese – si legge nella relazione sulla gestione - per porsi come obiettivo raggiungibile anche nel corso d’anno le 2.000 ton/mese».

I numeri. Il valore della produzione si è attestato, per il 2007, a 156,1 milioni di euro, in salita rispetto ai 144,4 milioni del 2006. I costi di produzione sono passati da 137,7 a 151,3 milioni di euro a causa principalmente dell’aumento del costo delle materie prime. Dopo aver spesato ammortamenti per 1,31 milioni di euro (erano 1,05 nel 2006), la società ha iscritto un risultato lordo di 4,24 milioni di euro a fronte dei 6,37 dell’anno precedente.

La relazione. L’attività ha risentito, così spiegano gli amministratori, di una diminuzione delle quantità vendute soprattutto sul territorio nazionale ed in particolare nelle regioni centro meridionali. Spetterà anche alla Commerciale Siderurgica del Sud il compito di recuperare terreno. Inoltre «dobbiamo prendere atto – si legge nella relazione sulla gestione - che sono sorte realtà, anche se diverse, ma parzialmente attive nella distribuzione dei laminati commerciali». Il tutto in un periodo in cui il mercato siderurgico viene definito come turbolento e difficile da analizzare.

La gestione finanziaria. La stessa gestione finanziaria è stata caratterizzata da un aumento dei crediti dovuto alla maggior dilazione concessa ai clienti italiani, dilazione che la società ritiene ben compensata dal flusso derivante dalle vendite. Sulla gestione finanziaria, infatti, ha pesato sia l'incremento dei tassi di interesse sia l'incremento dell'indebitamento finanziario netto (2.26 milioni di euro), e mostra uno sbilancio tra proventi ed oneri negativo per poco più di 93 mila euro rispetto allo sbilancio positivo di quasi 21 mila euro.


csb_bilancio2007_354


*********************************
Rispettando la legge sul diritto d'autore, siamo stati espressamente autorizzati da Siderweb S.p.A. alla pubblicazione di parte dei contenuti del sito www.siderweb.com.
Letto 6945 volte Ultima modifica il Venerdì, 15 Marzo 2013 11:21
ESS

icon80x80

 

appstore

googleplay

windows-badge

Calendario News

« Giugno 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Navigando sul nostro sito, accetti che possiamo utilizzare questi tipi di cookies. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo vedi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.